Notizie - Formazione - Eventi

Notizie Associative - Eventi associazione - Sistemi di gestione - Notizie Certificazione di prodotto e tanto altro

EMERGENZA CORONAVIRUS

Di fronte al crescente impatto dell’epidemia di COVID-19, noto come Coronavirus, anche le attività dei CABs e degli ABs stanno subendo delle ripercussioni.

A fine Gennaio IAF e ILAC hanno deciso di cancellare il Mid Term meeting che si sarebbe dovuto tenere a Pechino dal 30 marzo al 6 aprile e al quale CONFORMA avrebbe partecipato con i suoi rappresentanti.

A livello nazionale Accredia ha inviato a tutti gli Organismi, la circolare informativa n.1/2020, disponibile in allegato, con indicazioni sulla gestione dell’emergenza, richiamando il documento IAF ID03 e la “Guidelines to mitigate the impact of the COVID-19 epidemic on certification and accreditation bodies”, messa a punto dal CABAC anche con la collaborazione di CONFORMA.

Si segnalano, inoltre, le misure di carattere generale, attuate dalle Istituzioni nazionali e regionali:

Decreto Legge n.6 del 23 Febbraio 2020 recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante le disposizioni attuative del DL n.6 del 23.02.2020

Ordinanza Regione Lombardia del 23 Febbraio 2020

Ordinanza Regione Veneto del 23 Febbraio 2020

Circolare_informativa_ACCREDIA_01-2020

verifiche impianti elettrici conforma

Decreto Milleproroghe 2020

La Camera dei deputati ha approvato, il 19 Febbraio 2020, il disegno di legge di conversione in legge del Milleproroghe 2020 – DL 30 dicembre 2019, n. 162, che passa ora all’esame del Senato per il via libera definitivo.

Per quanto di interesse di CONFORMA si segnala l’art.36 “Informatizzazione INAIL” che introduce nel decreto del Presidente della Repubblica 462 del 2001, il nuovo articolo 7-bis (Banca dati informatizzata, comunicazione all’INAIL e tariffe).

L’articolo prevede:

  • che l’INAIL predisponga la banca dati informatizzata delle verifiche sulla base delle indicazioni tecniche fornite dagli uffici competenti del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
  • che il datore di lavoro comunichi tempestivamente all’INAIL, per via informatica, il nominativo dell’organismo che ha incaricato di effettuare le verifiche periodiche
  • che l’organismo che è stato incaricato  della  verifica  dal datore di lavoro corrisponda all’INAIL una quota, pari al 5% della tariffa della verifica periodica, destinata  a coprire i costi legati alla gestione e al mantenimento  della  banca dati informatizzata delle verifiche.
  • le tariffe applicate  dall’organismo sono definite dal tariffario unico INAIL del 7 Luglio 2005.

CONFORMA ha seguito attivamente tutti gli sviluppi e continuerà ad interfacciarsi con le Istituzioni competenti, supportando i propri soci nella gestione di queste importanti novità.

ministero del lavoro e delle politiche speciali

XXIII elenco dei Soggetti Abilitati alla conduzione delle verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro

Con il Decreto Direttoriale n. 6 del 14 febbraio 2020 a firma del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del Ministero della Salute e del Ministero dello Sviluppo Economico, è stato adottato il XXIII elenco, di cui al punto 3.7 dell’Allegato III del Decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

Il XXIII elenco sostituisce integralmente il precedente elenco pubblicato con il  Decreto Direttoriale n. 57 del 18 settembre 2019.

Per consultare il decreto cliccare sul seguente link:

DD-6-del-14022020-adozione-XXIII-elenco-soggetti-abilitati-verifiche-periodiche

RATING DI IMPRESA

L’ANAC, secondo quanto previsto all’art. 83 comma 10 del Dlgs 50/2016, ha il compito di definire i requisiti reputazionali del rating di impresa e i relativi criteri di valutazione, nonché le modalità di rilascio della relativa certificazione.

Il rating di impresa è basato su:

  • a) requisiti relativi alla valutazione della performance dell’esecutore;
  • b) requisiti di carattere generale, che impattano sulla valutazione complessiva dell’operatore economico non necessariamente esecutore del contratto.

È in corso un’ulteriore riflessione dell’Autorità sul tema, a valle delle due consultazioni effettuate precedentemente.

NUOVE TECNICHE DI AUDIT ACCREDIA

Verifiche di governance, Market Surveillance, Verifiche senza preavviso e Mistery shopping sono le nuove tecniche di audit, previste dalla ISO 17011:2017, che Accredia sta sperimentando per valutare l’efficienza e l’efficacia delle attività degli Organismi accreditati.

Le VERIFICHE DI GOVERNANCE sono effettuate da Accredia presso la sede principale del CAB e sono finalizzate a valutare il sistema di gestione e la struttura organizzativa.

Non si tratta di una verifica aggiuntiva ma è parte della verifica di sorveglianza o rinnovo.

Le Verifiche di gorvenance possono essere richieste dagli Organismi accreditati per più standard di accreditamento (almeno 3) e in più ambiti.

La MARKET SURVEILLANCE, condotta con riferimento al documento IAF ID04:2012, si configura come uno strumento eccezionale per audit in azienda. Si tratta di verifiche aggiuntive e supplementari che, tuttavia un Organismo può spontaneamente richiedere, in base all’MD17, per passare da una verifica di accompagnamento per ogni settore critico in un ciclo di accreditamento, a due cicli di accreditamento.

Le VERIFICHE SENZA PREAVVISO vengono eseguite presso la sede dell’Organismo e assumono sempre il carattere di verifiche straordinarie o supplementari. A Gennaio è stato attivato da Accredia un progetto pilota, le cui modalità sono state definite dal CIG.

Il MISTERY SHOPPING è una tecnica di audit messa in campo in Italia con un progetto pilota EA sulla norma UNI 11312-1:2017 e si configura come una richiesta d’offerta “finta” da parte di Accredia. È stato fatto un primo progetto pilota nel 2019 che ha coinvolto 30 Organismi e ne sarà attivato un altro nel 2020.

NUOVO REGOLAMENTO APPALTI

Per la redazione del Regolamento è stata istituita una Commissione ministeriale che ha utilizzato quale punto di partenza una bozza di testo predisposta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A seguito dell’audizione di Conforma presso la Commissione, tenutasi lo scorso 5 dicembre, è stato deciso di costituire un tavolo tecnico per definire delle proposte di modifica alla bozza di testo, condivise da più soggetti, da sottoporre congiuntamente alla Commissione.

Sono stati quindi costituiti due tavoli di lavoro, il primo dedicato alle materie relative ai lavori e alle qualificazioni e il secondo dedicato ai servizi di ingegneria e architettura.

Al termine dei lavori, ciascun tavolo ha prodotto, per le parti di competenza, una versione revisionata del Regolamento.

Il risultato finale ha condotto alla definizione di un testo unitario, che è stato trasmesso ufficialmente al Presidente della Commissione e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

COSTITUZIONE DELL’INDUSTRY “LABORATORI DI PROVA E TARATURA” DI CONFORMA

Il Consiglio Direttivo CONFORMA ha costituito una nuova industry dedicata al settore laboratori di prova e taratura nominando Mauro La Ciacera, come consigliere delegato del settore e Matteo Raimondi coordinatore del relativo GdL.

La principale priorità è il riconoscimento di Conforma presso le Istituzioni e presso Accredia, pur nel rispetto dei propri ruoli, quale interlocutore rappresentativo e qualificato per tutte le tematiche afferenti al settore laboratori.

CONVEGNO DI AGGIORNAMENTO ACCREDIA

Siamo già nel 2020! Cosa ci riserva il futuro?

Si terrà il 14 Gennaio presso l’Hotel Michelangelo a Milano, il convegno annuale di aggiornamento, promosso da Dipartimento di certificazione e ispezione Accredia. L’evento è rivolto al personale degli Organismi di certificazione e ispezione accreditati e agli ispettori e funzionari tecnici Accredia.

La petecipazione è gratuita previa registrazione sul portale Accredia.

Programma convegno aggiornamento DC Milano gennaio 2020

verifiche impianti elettrici conforma

PROROGA DELLE ABILITAZIONI DEI SOGGETTI ABILITATI AI SENSI DEL DPR 462/01

È stato pubblicato il 23 Dicembre 2019 il Decreto direttoriale che abilita gli organismi di ispezione DPR 462/01 che non hanno ancora concluso l’iter di accreditamento, ad operare in regime di proroga secondo quanto prescritto agli artt. 1 e 2 del Decreto.

Art. 1 – Gli Organismi di Ispezione con scadenza dell’abilitazione nell’anno 2018, prorogati ad operare fino al 31 dicembre 2019, indicati nell’Allegato 1, come parte integrante del presente decreto, autorizzati a svolgere funzioni di verifica di parte terza, secondo la norma tecnica UNI CEI EN ISO-IEC 17020:2012 tipo A, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, sono abilitati ad operare in regime di ulteriore proroga dalla data del 1° gennaio 2020 alla data del 31 dicembre 2020.

Art. 2 – Gli Organismi di Ispezione con scadenza dell’abilitazione nell’anno 2019, ovvero prorogati ad operare fino al 31 dicembre 2019, indicati nell’Allegato 2, come parte integrante del presente decreto, autorizzati a svolgere funzioni di verifica di parte terza , secondo la norma tecnica UNI CEI EN ISO-IEC 17020:2012 tipo A, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, sono abilitati ad operare in regime di prima o ulteriore proroga dalla data del 1° gennaio 2020 alla data del 30 giugno 2021.

Decreto di proroga organismi di ispezione

 

 

 

Regolamento attuativo del Dlgs 50/2016 – Codice Appalti

Con Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti n. 491 del 12.11.2019, è stata istituita la Commissione di supporto giuridico-amministrativo che sta provvedendo a esaminare la bozza di Regolamento unico recante disposizioni di esecuzione, attuazione e integrazione del codice dei contratti pubblici.

CONFORMA è stata convocata, in qualità di Associazione idonea a fornire utili pareri e suggerimenti qualificati nella materia dei contratti pubblici, per un’audizione tenutasi lo scorso 5 dicembre presso il Ministero delle infrastrutture e trasporti.

Valore quota base 2019

3.000€