Category : DpR 462/2001 – Verifica impianti di messa a terra

GUIDA CEI 0-14: avvio del progetto di inchiesta pubblica

E’ in inchiesta pubblica, fino al 30.09.2020,  la Guida CEI 0-14 “DPR 22 ottobre 2001, n. 462. Guida all’applicazione del DPR 462/01 relativo alla semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra degli impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi”.

Lo scopo della guida è quello di uniformare, per quanto possibile, l’interpretazione del DPR 462/01 sulla base delle esperienze applicative e delle regolamentazioni vigenti. La Guida è destinata principalmente ai soggetti abilitati ai fini del DPR 462/01 coinvolti nell’esecuzione delle verifiche di sicurezza.

Per i lavori di revisione è stato istituito un tavolo tecnico CEI al quale ha partecipato anche CONFORMA.

Tutti gli interessati possono inviare i propri contributi, utilizzando il format allegato, all’indirizzo mail  dt@ceinorme.it

verifiche impianti elettrici conforma

Decreto Milleproroghe 2020

La Camera dei deputati ha approvato, il 19 Febbraio 2020, il disegno di legge di conversione in legge del Milleproroghe 2020 – DL 30 dicembre 2019, n. 162, che passa ora all’esame del Senato per il via libera definitivo.

Per quanto di interesse di CONFORMA si segnala l’art.36 “Informatizzazione INAIL” che introduce nel decreto del Presidente della Repubblica 462 del 2001, il nuovo articolo 7-bis (Banca dati informatizzata, comunicazione all’INAIL e tariffe).

L’articolo prevede:

  • che l’INAIL predisponga la banca dati informatizzata delle verifiche sulla base delle indicazioni tecniche fornite dagli uffici competenti del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
  • che il datore di lavoro comunichi tempestivamente all’INAIL, per via informatica, il nominativo dell’organismo che ha incaricato di effettuare le verifiche periodiche
  • che l’organismo che è stato incaricato  della  verifica  dal datore di lavoro corrisponda all’INAIL una quota, pari al 5% della tariffa della verifica periodica, destinata  a coprire i costi legati alla gestione e al mantenimento  della  banca dati informatizzata delle verifiche.
  • le tariffe applicate  dall’organismo sono definite dal tariffario unico INAIL del 7 Luglio 2005.

CONFORMA ha seguito attivamente tutti gli sviluppi e continuerà ad interfacciarsi con le Istituzioni competenti, supportando i propri soci nella gestione di queste importanti novità.

verifiche impianti elettrici conforma

PROROGA DELLE ABILITAZIONI DEI SOGGETTI ABILITATI AI SENSI DEL DPR 462/01

È stato pubblicato il 23 Dicembre 2019 il Decreto direttoriale che abilita gli organismi di ispezione DPR 462/01 che non hanno ancora concluso l’iter di accreditamento, ad operare in regime di proroga secondo quanto prescritto agli artt. 1 e 2 del Decreto.

Art. 1 – Gli Organismi di Ispezione con scadenza dell’abilitazione nell’anno 2018, prorogati ad operare fino al 31 dicembre 2019, indicati nell’Allegato 1, come parte integrante del presente decreto, autorizzati a svolgere funzioni di verifica di parte terza, secondo la norma tecnica UNI CEI EN ISO-IEC 17020:2012 tipo A, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, sono abilitati ad operare in regime di ulteriore proroga dalla data del 1° gennaio 2020 alla data del 31 dicembre 2020.

Art. 2 – Gli Organismi di Ispezione con scadenza dell’abilitazione nell’anno 2019, ovvero prorogati ad operare fino al 31 dicembre 2019, indicati nell’Allegato 2, come parte integrante del presente decreto, autorizzati a svolgere funzioni di verifica di parte terza , secondo la norma tecnica UNI CEI EN ISO-IEC 17020:2012 tipo A, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, sono abilitati ad operare in regime di prima o ulteriore proroga dalla data del 1° gennaio 2020 alla data del 30 giugno 2021.

Decreto di proroga organismi di ispezione

 

 

 

verifiche impianti elettrici conforma

Revisione Guida CEI 0-14 e Guida CEI 64-14

La Guida CEI 0-14, emanata dal CEI nel 2005, è una Guida Applicativa del DPR 462/2001, nata con lo scopo di uniformare, quanto più possibile, sul territorio nazionale, l’interpretazione del Decreto e fornire agli operatori (ASL e Organismi abilitati) indicazioni chiare sui contenuti della documentazione tecnica, sulle verifiche periodiche e sulle procedure amministrative della verifica degli impianti elettrici. Il riferimento, invece, per le procedure tecniche è la Guida CEI 64-14.

formazione conforma news

Tavolo tecnico per la revisione della Guida CEI 0-14

Anche su richiesta formale di Conforma è stato attivato dal CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano, a fine 2015, il tavolo tecnico per la revisione della Guida CEI 0-14.Gli Organismi, infatti, per le verifiche di conformità degli impianti di terra, fanno riferimento sia alla Guida CEI/MISE 0-14 per quel che riguarda le procedure organizzative, sia alla Guida CEI/ISPESL 64-14 per le procedure tecniche.Alla luce dell’evoluzione normativa e delle esperienze acquisite in oltre dieci anni di applicazione, si rende necessario un aggiornamento dei suddetti documenti.Il coordinamento è affidato ad INAIL, ai lavori partecipano, tra gli altri, anche professionisti del settore che operano per Organismi Soci Conforma.

Valore quota base 2020

3.000€