Category : Accreditamento

Osservatorio Accredia: accreditamento e certificazioni

È stato pubblicato il nuovo studio dell’Osservatorio Accredia “Accreditamento e certificazioni. Valore economico e benefici sociali”, realizzato in collaborazione con Prometeia, presentato lo scorso 15 luglio al webinar “Quanto vale la Qualità? Crescita economica, sicurezza e sostenibilità”.

L’obiettivo dello studio è stato quello di misurare la crescita economica e i benefici sociali che derivano dalle attività dell’Infrastruttura per la Qualità (IQ), e in particolare dalle certificazioni, ispezioni, prove e tarature svolte dagli organismi e dai laboratori accreditati da Accredia.

Tra il 2013 e il 2018, è stato calcolato in 10,8 miliardi di euro il contributo della IQ all’economia italiana, corrispondente al 16,1% dell’incremento del PIL nei settori manifatturiero (5 miliardi di euro), dei servizi (5,8 miliardi di euro) e delle costruzioni (110 milioni di euro).

Accreditamento e valutazione della conformità, che insieme a normazione tecnica e metrologia costituiscono l’Infrastruttura nazionale per la Qualità, rappresentano anche uno strumento di tutela dei cittadini e di sostegno per istituzioni e imprese.

COMUNICATO STAMPA ACCREDIA_Osservatorio_Prometeia_15_07_20

Presentazione Prometeia Osservatorio Accredia 2020

Osservatorio Accredia Accreditamento e certificazioni Crescita e benefici

Executive Summary Osservatorio Accredia

Appendice Metodologica Osservatorio Accredia

Slide di sintesi Osservatorio ACCREDIA-PROMETEIA

World Accreditation Day – Accreditation: Improving Food Safety

Il 9 giugno 2020 è stata celebrata la Giornata mondiale dell’accreditamento, un’iniziativa globale istituita da ILAC e IAF per promuovere il valore dell’accreditamento. In allegato la brochure IAF ILAC.  WAD 2020 brochure web version

Il tema cardine di questo anno è stata l’importanza dell’accreditamento per migliorare la sicurezza alimentare, a supporto della fiducia dei consumatori, dei fornitori, degli acquirenti, e di tutta la filiera.

Una dichiarazione congiunta rilasciata dai presidenti di IAF e ILAC introduce l’importanza dell’accreditamento nella sicurezza alimentare, sottolineando il ruolo della valutazione di conformità indipendente in tutti i comparti della catena alimentare. È fondamentale veicolare questo messaggio agli Enti di Normazione, ai Governi, alle imprese e anche ai consumatori.

In tal modo, l’accreditamento sostiene gli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) delle Nazioni Unite, in particolare la buona salute e il benessere (OSS 3).

IAF sta dando grande importanza al tema della sicurezza alimentare e un grande lavoro è stato svolto in questi mesi di emergenza sanitaria dal IAF WG FOOD al quale partecipa anche CONFORMA, per garantire la prosecuzione delle attività di certificazione, controllo e ispezione in questo settore che non ha interrotto il ciclo produttivo, ma, al contrario, in alcuni casi ha dovuto fronteggiare una maggiore richiesta.

 

Progetto di PdR UNI per claim sulla sostenibilità

La crescente attenzione ai temi della sostenibilità e la necessità di un supporto alle attività di verifica e validazione dei claims etici (si veda a riguardo ISO/TS 17033: la norma UNI e l’accreditamento Accredia) hanno portato UNI a mettere in campo un progetto di Prassi di Riferimento che dovrà definire un Program per la convalida dei claims etici e sostenibili.

I lavori del tavolo UNI inizieranno a breve e CONFORMA parteciperà in rappresentanza delle Associazioni di Organismi di valutazione della conformità socie di Accredia.

ISO/TS 17033: la norma UNI e l’accreditamento Accredia

Le pubblicità, le comunicazioni aziendali e le etichette sui prodotti sempre più enfatizzano determinate caratteristiche, anche sotto il profilo etico ed ambientale, per catturare l’interesse del consumatore.

Per evitare una comunicazione ambigua e fuorviante, e quindi per preservare la fiducia nel consumatore, l’ISO ha pubblicato a fine 2019 la Technical Specification ISO/TS 17033: Ethical Claims and supporting information – Principles and Requirements, recepita in Italia da UNI lo scorso 23 Gennaio.

La norma contiene i principi e i requisiti per la competenza, il funzionamento e l’imparzialità degli organismi che eseguono validazioni e verifiche, accreditati secondo la UNI CEI EN ISO/IEC 17029:2020

Le attività che potranno essere svolte dagli organismi accreditati secondo la norma ISO/IEC 17029 hanno quindi lo scopo di misurare l’esattezza e la conformità dei claim sulla base di verifiche o validazioni.

Accredia ha messo a punto la circolare tecnica n.12/2020 “Accreditamento per la verifica / validazione di asserzioni (claim) ai sensi della norma ISO/TS 17033” che chiarisce che un Organismo può procedere con la verifica/validazione del claim dopo aver verificato, fra l’altro:

  • che si è in presenza di un claim
  • che il claim è di tipo etico, è verificabile, accurato e non fuorviante
  • che siano state coinvolte le pertinenti parti interessate, ove rilevanti

Coronavirus – Comunicato stampa del Garante Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato il 2 marzo il comunicato stampa, disponibile in allegato,  per rispondere a quesiti relativi alla possibilità di raccogliere informazioni sulla presenza di sintomi da Coronavirus, all’atto della registrazione di visitatori e utenti, nonché notizie anche tramite autodichiarazioni dei dipendenti sugli ultimi spostamenti, come misura di prevenzione dal contagio.

GarantePrivacy-9282117-1.0

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

Di fronte al crescente impatto dell’epidemia di COVID-19, noto come Coronavirus, anche le attività dei CABs e degli ABs stanno subendo delle ripercussioni.

A fine Gennaio IAF e ILAC hanno deciso di cancellare il Mid Term meeting che si sarebbe dovuto tenere a Pechino dal 30 marzo al 6 aprile e al quale CONFORMA avrebbe partecipato con i suoi rappresentanti.

A livello nazionale Accredia ha inviato a tutti gli Organismi, la circolare informativa n.1/2020, disponibile in allegato, con indicazioni sulla gestione dell’emergenza, richiamando il documento IAF ID03 e la “Guidelines to mitigate the impact of the COVID-19 epidemic on certification and accreditation bodies”, messa a punto dal CABAC anche con la collaborazione di CONFORMA.

Si segnalano, inoltre, le misure di carattere generale, attuate dalle Istituzioni nazionali e regionali:

Decreto Legge n.6 del 23 Febbraio 2020 recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante le disposizioni attuative del DL n.6 del 23.02.2020

Ordinanza Regione Lombardia del 23 Febbraio 2020

Ordinanza Regione Veneto del 23 Febbraio 2020

Circolare_informativa_ACCREDIA_01-2020

RATING DI IMPRESA

L’ANAC, secondo quanto previsto all’art. 83 comma 10 del Dlgs 50/2016, ha il compito di definire i requisiti reputazionali del rating di impresa e i relativi criteri di valutazione, nonché le modalità di rilascio della relativa certificazione.

Il rating di impresa è basato su:

  • a) requisiti relativi alla valutazione della performance dell’esecutore;
  • b) requisiti di carattere generale, che impattano sulla valutazione complessiva dell’operatore economico non necessariamente esecutore del contratto.

È in corso un’ulteriore riflessione dell’Autorità sul tema, a valle delle due consultazioni effettuate precedentemente.

NUOVE TECNICHE DI AUDIT ACCREDIA

Verifiche di governance, Market Surveillance, Verifiche senza preavviso e Mistery shopping sono le nuove tecniche di audit, previste dalla ISO 17011:2017, che Accredia sta sperimentando per valutare l’efficienza e l’efficacia delle attività degli Organismi accreditati.

Le VERIFICHE DI GOVERNANCE sono effettuate da Accredia presso la sede principale del CAB e sono finalizzate a valutare il sistema di gestione e la struttura organizzativa.

Non si tratta di una verifica aggiuntiva ma è parte della verifica di sorveglianza o rinnovo.

Le Verifiche di gorvenance possono essere richieste dagli Organismi accreditati per più standard di accreditamento (almeno 3) e in più ambiti.

La MARKET SURVEILLANCE, condotta con riferimento al documento IAF ID04:2012, si configura come uno strumento eccezionale per audit in azienda. Si tratta di verifiche aggiuntive e supplementari che, tuttavia un Organismo può spontaneamente richiedere, in base all’MD17, per passare da una verifica di accompagnamento per ogni settore critico in un ciclo di accreditamento, a due cicli di accreditamento.

Le VERIFICHE SENZA PREAVVISO vengono eseguite presso la sede dell’Organismo e assumono sempre il carattere di verifiche straordinarie o supplementari. A Gennaio è stato attivato da Accredia un progetto pilota, le cui modalità sono state definite dal CIG.

Il MISTERY SHOPPING è una tecnica di audit messa in campo in Italia con un progetto pilota EA sulla norma UNI 11312-1:2017 e si configura come una richiesta d’offerta “finta” da parte di Accredia. È stato fatto un primo progetto pilota nel 2019 che ha coinvolto 30 Organismi e ne sarà attivato un altro nel 2020.

Valore quota base 2020

3.000€