Category : Ispezione nelle costruzioni

NUOVO REGOLAMENTO APPALTI

Per la redazione del Regolamento è stata istituita una Commissione ministeriale che ha utilizzato quale punto di partenza una bozza di testo predisposta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A seguito dell’audizione di Conforma presso la Commissione, tenutasi lo scorso 5 dicembre, è stato deciso di costituire un tavolo tecnico per definire delle proposte di modifica alla bozza di testo, condivise da più soggetti, da sottoporre congiuntamente alla Commissione.

Sono stati quindi costituiti due tavoli di lavoro, il primo dedicato alle materie relative ai lavori e alle qualificazioni e il secondo dedicato ai servizi di ingegneria e architettura.

Al termine dei lavori, ciascun tavolo ha prodotto, per le parti di competenza, una versione revisionata del Regolamento.

Il risultato finale ha condotto alla definizione di un testo unitario, che è stato trasmesso ufficialmente al Presidente della Commissione e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Regolamento attuativo del Dlgs 50/2016 – Codice Appalti

Con Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti n. 491 del 12.11.2019, è stata istituita la Commissione di supporto giuridico-amministrativo che sta provvedendo a esaminare la bozza di Regolamento unico recante disposizioni di esecuzione, attuazione e integrazione del codice dei contratti pubblici.

CONFORMA è stata convocata, in qualità di Associazione idonea a fornire utili pareri e suggerimenti qualificati nella materia dei contratti pubblici, per un’audizione tenutasi lo scorso 5 dicembre presso il Ministero delle infrastrutture e trasporti.

ponti strade il sole 24 ore

Il Sole 24 Ore – Intervista al Presidente Salza

Bene affidarsi a soggetti terzi, ma senza dimenticare chi già lavora in questo campo: il presidente dell’associazione Conforma risponde all’idea della ministra Paola De Micheli.

Bene l’idea di affidare a soggetti indipendenti i controlli sulle opere pubbliche, ma prima di far scendere in campo le università bisogna guardare al mercato, ai soggetti che in base al codice appalti già operano nel campo delle verifiche di progetti e opere, anche in supporto alle stazioni appaltanti e sulla base di un meccanismo rodato da una applicazione ultradecennale delle norme sui lavori pubblici. È il commento che Confroma, la principale associazione di organismi di Certificazione, ispezione, prova e taratura (settore Tic, «Testing, Inspection, Certification») riserva all’idea vantilata di recente dalla ministra alle Infrastrutture Paola De Micheli, di voler affidare alle università il

bandi di gara accredia conforma

Bandi di gara: è attivo lo Sportello Bandi di Accredia

Accredia ha creato un’intera area del sito dedicata ai bandi di gara. Il servizio si rivolge agli operatori del mercato e alle stazioni appaltanti della PA e si pone come obiettivo quello di supportarli nella redazione di bandi di gara che utilizzano il riferimento agli standard e alle valutazioni di conformità accreditate. La sezione del sito si compone di tre sottosezioni: Sportello bandi, FAQ e Linee guida.

sblocca cantieri conforma

Audizioni sul DL Sblocca Cantieri – La posizione di CONFORMA

CONFORMA ha preso parte, lunedì 10 giugno, all’audizione parlamentare tenuta dalla Commissione Ambiente della Camera sul DL32/2019, il cosiddetto “sblocca cantieri”. L’audizione ha dato modo a Paolo Salza, Presidente di CONFORMA e Fabrizio Capaccioli, Consigliere Delegato per il settore delle costruzioni, di evidenziare diversi elementi controversi che ruotano attorno alla recente approvazione del maxi emendamento del decreto “Sblocca Cantieri”, con particolare attenzione alla modifica dell’art. 26 del DL.

formazione conforma news

“INNOVAZIONE E COSTRUZIONI: il BIM e il ruolo delle norme UNI nel Codice dei Contratti Pubblici

CONFORMA ha sottoscritto il Documento (allegato), redatto dai soggetti che hanno contribuito alla stesura della serie UNI 11337, che evidenzia la necessità che il lavoro di confronto e condivisione fatto in sede UNI dai rappresentanti della filiera delle costruzioni, in stretta sinergia con le Autorità competenti, venga riconosciuto e valorizzato quale efficace strumento attuativo nella completamento del quadro regolamentare in corso di definizione, attraverso un esplicito richiamo nel decreto attuativo del Codice dei Contratti Pubblici.

Valore quota base 2019

3.000€