Category : Ispezione nelle costruzioni

sblocca cantieri conforma

Audizioni sul DL Sblocca Cantieri – La posizione di CONFORMA

CONFORMA ha preso parte, lunedì 10 giugno, all’audizione parlamentare tenuta dalla Commissione Ambiente della Camera sul DL32/2019, il cosiddetto “sblocca cantieri”. L’audizione ha dato modo a Paolo Salza, Presidente di CONFORMA e Fabrizio Capaccioli, Consigliere Delegato per il settore delle costruzioni, di evidenziare diversi elementi controversi che ruotano attorno alla recente approvazione del maxi emendamento del decreto “Sblocca Cantieri”, con particolare attenzione alla modifica dell’art. 26 del DL.

formazione conforma news

“INNOVAZIONE E COSTRUZIONI: il BIM e il ruolo delle norme UNI nel Codice dei Contratti Pubblici

CONFORMA ha sottoscritto il Documento (allegato), redatto dai soggetti che hanno contribuito alla stesura della serie UNI 11337, che evidenzia la necessità che il lavoro di confronto e condivisione fatto in sede UNI dai rappresentanti della filiera delle costruzioni, in stretta sinergia con le Autorità competenti, venga riconosciuto e valorizzato quale efficace strumento attuativo nella completamento del quadro regolamentare in corso di definizione, attraverso un esplicito richiamo nel decreto attuativo del Codice dei Contratti Pubblici.

formazione conforma news

Decreto Legislativo n.50 del 18 Aprile 2016 – Nuovo Codice Appalti

Il 19 aprile scorso è entrato in vigore  il Decreto legislativo n. 50 del 2016, Nuovo Codice Appalti, in applicazione delle Direttive europee n. 23 – 24 – 25 del 2014, sulle regole per gli approvvigionamenti della Pubblica Amministrazione distinti in lavori, servizi e forniture. Il Gruppo di Lavoro Ispezioni nelle costruzioni, affiancato dai gruppi Accreditamento, Ambiente e Food per le relative parti di competenza, ha lavorato sulle bozze precedentemente circolate per segnalare, con proposte e commenti, gli aspetti più rilevanti. Il nuovo Codice, oltre a ribadire l’obbligo della certificazione in conformità allo standard ISO 9001 (sistemi di gestione per la qualità) per i soggetti che intendano partecipare a gare di appalto per lavori di importo pari o superiore ai 150.000 euro, attribuisce un valore significativo alle valutazioni di conformità sotto accreditamento.Particolare attenzione è posta agli aspetti ambientali, in accordo anche con le disposizioni del c.d. Collegato Ambientale (Decreto legislativo n. 221 del 2015), poichè le stazioni appaltanti dovranno inserire nei bandi i Criteri Ambientali Minimi (CAM), relativamente ai prodotti e ai servizi oggetto dei bandi stessi. L’applicazione del nuovo Codice sarà pienamente realizzata solo con la successiva approvazione dei Decreti Ministeriali e delle Linee guida previste dal Codice stesso.

formazione conforma news

Delega appalti: l’Aula del Senato ha iniziato l’esame

L’Aula del Senato ha iniziato l’11 giugno l’esame del disegno di legge recante delega al Governo per l’attuazione della direttiva 2014/23/UE del 26 febbraio 2014 del Parlamento europeo e del Consiglio sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, della direttiva 2014/24/UE del 26 febbraio 2014 del Parlamento europeo e del Consiglio sugli appalti pubblici e che abroga la direttiva 2004/18/CE e della direttiva 2014/25/UE del 26 febbraio 2014 del Parlamento europeo e del Consiglio sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali e che abroga la direttiva 2004/17/CE (AS. 1678-A Governo).

Valore quota base 2019

3.000€